allattamentoalseno.it
Occuparsi di neonati e di bambini
non è un lavoro per una persona singola.

Se il lavoro deve essere fatto bene e
se si vuole che la persona che primariamente si occupa del bambino
non sia troppo esausta,
chi fornisce le cure deve a sua
volta ricevere molta assistenza.
Home » l'esperto risponde
Hai dei dubbi?

Non hai trovato risposte alle tue domande?

questa sezione è dedicata a tutti i genitori che desiderano ottenere risposte ai loro piccoli e grandi dubbi!
Compilando il modulo qui a lato le vs. domande riceveranno una risposta nel più breve tempo possibile direttamente su questo sito nella sezione sottostante

Privacy: acconsento al trattamento dei dati
Leggi Informativa
Questa pagina
ti è stata utile?

Sostienici con un piccolo contributo


guarda come »

click sulla barra blu per visualizzare la risposta

domanda: svezzamento
Buongiorno dottoressa.. La mia bimba è nata di 37 settimane con tc pesava 2.890, non è stata una gravidanza facile scoprendo di avere io una malattia autoimmune, non è stato altrettanto facile dopo perché la bimba è stata un paio di gg in Tin dove l hanno alimentata con latte artificiale tornate a casa ho iniziato a tirare come una disperata per far arrivare la montata.. Volevo allattare a tutti i costi e ci sono riuscita andando contro tutti.. Ho allattato esclusivamente la bimba l ho svezzata a 6mesi..la bimba oggi ha 14mesi continuo ad allattarla ma sono disperata,non ha un buon rapporto con il cibo pesa 8,7kg x 78cm non vuole mangiare in nessun modo mi chiedo in cosa sbaglio come posso aiutare la piccola mette 100gr al mese.. L allattamento può centrare? A volte mi sento in colpa non appagata.. Sono veramente giù di morale sono una di quelle mamme che avendo tempo a disposizione preparo tt cose bio ma alla fine va tutto perso.. Grazie anticipatamente..
risponde...
Buonasera, lei pretende troppo da se stessa e dalla bambina. Lei mamma fa tutto quello che può fare. Con il latte materno la piccola riceve sia gli anticorpi che anche i grassi e le proteine. Ai 14 mesi la piccola può mangiare con voi quello che cucinate per voi. Il mangiare deve essere piacevole e rilassante. Per quanto riguarda la crescità dipende anche da come sono i genitori, se sono alti o sono bassi. Lo sviluppo della piccola è sicuramente ottimo. Comunque è fisiologico che durante lo svezzamento crescano di meno o siano stazionari. La mia figlia a 13 mesi pesava 9 kg. Mangiava poco e l'allattavo al seno. Con il latte materno prendono tutto di cui hanno bisogno. Il primo anno il latte e l'alimento più importante. Per l'aumento di peso sono importanti i grassi. Con il latte materno i grassi li riceve. Quando le dà la frutta le può aggiungere un po' di mousse di mandorle, per esempio, o olio di oliva o di Canapa ogni tanto. La cosa più importante è che lei guardi ai suoi bisogni. Deve dare meno attenzione alla piccola sul cibo. Con il tempo incomincerà a mangiare e se mangiate tutti quanti insieme la bambina vi imiterà. I BAMBINI DDESIDERANO GENITORI CHE LI ACCETTANO COSÌ COME SONO. SENZA ASPETTATIVE. Cordiali saluti
domanda: svezzamento
Buon giorno sono una mamma di una bimba di 6 mesi. Circa 2 settimane fa ho iniziato con le merende frutta yogurt ma la bimba non sembra molto interessata preferisce poppate dal seno. Il mese prossimo dovrò rientrare a lavoro e adesso inizierò a vedere se mangiera le pappe per pranzo. Come posso fare se non vuole fare le merende? Dovrò tirare il mio latte? La prego mi aiuti
risponde...
Buonpomeriggio, normalmente si inizia con le verdure e dopo con la frutta. Può anche provare l'autosvezzamento di cui trattiamo su questo sito. Lo svezzamento arriva gradualmente. L'alimento più importante il primo anno è il latte. La frutta dovrebbe essere cotta con un pò d'avena e un cucchiaino di mousse di mandorle. Lo svezzamento è prendere contatto con il cibo con tutti i sensi. Lo svezzamento deve essere un piacere senza stress. All'asilo nido mangerà e quando tornerà a casa mangerà al seno. Cordiali saluti
domanda: svezzamento
Salve dottoressa. Sono mamma di una allegra e vivace bimba di 7 mesi e mezzo nata con t.c. di 2.870 kg x 47 cm e ad oggi 7960 x 68 cm..Allattata da sempre esclusivamente al seno a richiesta, mi rivolgo a lei per capire se i miei dubbi siano fondati e come comportarmi. La mia piccola rifiuta la pappa, la frutta e tutto ció che le proponiamo che non sia il seno! Inizialmente mangiava quasi tutta la pappa anche se con teatrini e giochetti vari, ora da circa 3 settimane, serra la bocca e a stento riusciamo a farle mandare giú qualche cucchiaino pur variando alimenti e consistenze! Non riesco a capire cosa sia accaduto e soprattuto non c'é stato alcun cambiamento che possa dare una spiegazione a questo. Non mi sembra neanche di vedere dentini che vogliono sbucare, ne ha solo 2 che son venuti fuori a soli 4 mesi. Ora mi chiedo ...dopo aver buttato quasi tutta la pappa faccio bene a proporle il seno dopo mezz' ora circa? Dovrei fare una pausa dalle pappe o continuo a proporle? Va bene continuare solo con latte materno? E x iniziare a darle degli orari, in vista del mio rietro a lavoro per settembre e il suo inizio al nido, quante volte dovrei allattarla? Ho il timore che possa avere carenze di ferro in quanto ho letto che dopo i 6 mesi dal parto questo diminuisce... So che la sua crescita é perfetta paragonandola alla nascita ma ho notato che nell'ultimo mese é cresciuta solo 450 gr. Scusi se mi sono dilungata ma vorrei capire come comportarmi! Grazie in anticipo
risponde...
Buongiorno, grazie della domanda. La crescita cambia, i primi mesi crescono tanto tra fra 170 -250 gr dopo crescono di meno ca. 100 gr. alla settimana. Il ferro nel latte materno anche se ce nè di meno viene assorbito meglio. Per gli alimenti ricchi di ferro, come ad esempio le lenticchie, per favorire l'assorbimento deve mettere delle gocce di limone. Succede, che dopo un svezzamento avviato bene, il bambino non vuole mangiare piû. Dopo una pausa rincominciano a mangiare. Per il primo anno il latte materno è l'alimento piû importante. Il latte materno contiene tutto ciò di cui ha bisogno. Lei puô provare ad allattare prima e poi quando mangiate dà alla piccola dei pezzetini di verdura: zucca, broccoli o zucchini arrostiti al forno, con un filo d'olio e un pizzico di parmigiano. Metta il cibo in un piatto e la piccola lo deve prendere con la mano da sola. Le verdure devono essere grandi tipo bastoncini di modo che le possa afferrare con la mano e mettere in bocca. Autosvezzamento. Il bambino vuole mangiare con tutti i sensi: tatto, olfatto e vuole fare da solo. Potrebbe fare le polpette di miglio o i gnocchi alla romana senza sale. Segua la sua piccola lei le indicherà quando è di nuovo pronta. Abbia fiducia in lei. Lei mamma è l'esperta. Cordiali saluti
domanda: svezzamento
Buongiorno, Ho una bimba di quasi sei mesi e da quasi un mese ho iniziato a darle i primi omogeneizzati. Ora vorrei iniziare a svezzarla e la pediatra qui in Spagna dove vivo mi ha detto di procedere con l' autosvezzamento. Sto facendo delle prove con la frutta schiacciandola con la forchetta e dandogliela ma ne mangia pochissima e fa una faccia tra lo stranito e lo schifato quando sente la consistenza del frutto in questione e ne mangia proprio poco. Vorrei qualche consiglio e magari qualche ricetta per iniziare e affrontare al meglio il tutto. Vi ringrazio in anticipo.
risponde...
Buongiorno, nell'autosvezzamento all'inizio, quando ha tanta fame, le consiglio di dare prima la poppata e poi, quando sta con voi a tavola, quando mangiate insieme, le da delle verdure. Per esempio carote, zucca e broccoli cotte al forno con un pizzico d'olio di oliva. La grandezza della verdura deve essere tipo bastoncini. Il bambino deve prendere da solo con la mano la verdura, le dimensioni devono permettere che un pezzo esca fuori dalla mano, così che lo può mettere da solo in bocca. Il bambino mangia con tutti i sensi con l'autosvezzamento, vede i colori, sente l'odore, esplora e gioca anche. Ci vuole pazienza e lentamente incominciano sempre a mangiare di piú e fanno un pasto intero. All'inizio è un assagiare e non si sazia. Lei può fare delle polpette di miglio o gli gnocchi alla romana con un pizzico di parmigiano e olio. Senza sale. C'è un libro, di Lucio Piermarini, sull'autosvezzamento con delle ricette. Adesso sono in viaggio se mi riscrive fra 3 giorni le mando qualche ricetta. Cordiali saluti
domanda: svezzamento
Mia figlia 4 mesi e mezzo allartata al seno nn ha orari fissi per le popp are, si avvicina svezzamento si regolarizza da sola o devo iniziare a darle orari? E se si come devo fare? Fa ancora 5/6 pasti nelle 24 ore. Grazie
risponde...
Buonasera, si inizia dal 6 mese e non prima. L'alimento più importante il primo anno di vita è il latte. La prima pappa inizierà a mezzogiorno e dopo spesso vogliono ancora succhiare al seno. Segua il suo bambino lui si regola da solo. Non deve dargli delle regole, lui si autoregola e incomincerà a fare sempre più pasti e meno seno. All'inzio farà ancora 5-6 pasti. Cordiali saluti
Calendario
consulenze
19
novembre
martedì
Hotel Crivi's Milano  
20
novembre
mercoledì
Hotel Crivi's Milano  

per prenotare una consulenza puoi chiamare al +39 3383679491 oppure prenotare on line

prenota una consulenza




 
MAPPA DEL SITO      
Bonding domande frequenti Monika Stablum
Allattamento farmaci in allattamento L' esperto risponde  
Pianto   I percentili  
Sonno     Arturo Giustardi
    L' esperto risponde
     
SEDE
AICIP Bolzano
via dei vigneti 34,
Bressanone (BZ)

Privacy Policy
+39 3383679491



monikastablum@yahoo.it
visitatore numero: 569735

sito aggiornato a:
mercoledì 25 settembre 2019


Realizzazione: STUDIO C