allattamentoalseno.it
Occuparsi di neonati e di bambini
non è un lavoro per una persona singola.

Se il lavoro deve essere fatto bene e
se si vuole che la persona che primariamente si occupa del bambino
non sia troppo esausta,
chi fornisce le cure deve a sua
volta ricevere molta assistenza.
Home » l'esperto risponde
Hai dei dubbi?

Non hai trovato risposte alle tue domande?

questa sezione è dedicata a tutti i genitori che desiderano ottenere risposte ai loro piccoli e grandi dubbi!
Compilando il modulo qui a lato le vs. domande riceveranno una risposta nel più breve tempo possibile direttamente su questo sito nella sezione sottostante

Privacy: acconsento al trattamento dei dati
Leggi Informativa
Questa pagina
ti è stata utile?

Sostienici con un piccolo contributo


guarda come »

click sulla barra blu per visualizzare la risposta

domanda: sonno
Buongiorno sono mamma di una bambina di quasi 3 mesi, da quando è nata ho allattato per 15 gg seno poi non si saziava e sono passata al L.A mantenendo però io seno come coccola perchè la bimba lo ricercava per rilassarsi , premetto che non prendeva il ciuccio, e che io usavo paracapezzoli in silicone perché lei aveva difficoltà. La bimba ora sta bene cresce dorme tanto la notte e anche di giorno solitamente riposa un paio d ore. Da qualche gg però ho un problema: si addormenta solo in braccio (ora prende anche il ciuccio per dormire) e come la metto giù per posarla si sveglia e piange. Ha sonno e si innervosisce allora io per non farla agitare ho provato a coricarmi con lei per poi alzarmi( come delle volte facevo così dormiva e poi io mi dedicavo a me e alla casa) ma ora da da un paio di giorni si sveglia piange si dimena. Stanotte mi ha dormito attaccata tutta la notte, tenedosi stretta alla mia maglia. Si è svegliata per mangiare poi L ho fatta addormentare e lei sempre attaccata fino a che non si è risvegliata per mangiare. Ora siamo sempre come stanotte,ho provato a farla un po’ giocare, poi ho visto che aveva sonno, ho provato a metterla nel next to me e le stavo vicina con la manina ma lei sbadigliava ma non dormiva anzi si agitava. Allora L ho presa in braccio ora dorme beata ma è la terza volta che provo a metterla giù e piange. Premetto che la bimba passa l intera giornata con me, in serata vede il papà, va volentieri con lui e si addormenta anche, dovrei verificare se anche con lui adesso fa così, ma fino a 4 gg fa non lo faceva, la bimba sta volentieri in braccio agli altri. Non capisco quale sia il problema. Potrebbe essere uno scatto di crescita? O qualche doloretto al pancino visto che emette tanta aria e la cacca la fa dopo un bel po ? La ringrazio Emanuela
risponde...
Buongiorno Emanuela, cosa è cambiato nella quotidianità? Ha avuto qualche dispiacere o qualche discussione? Ha visto qualche cartone animato? Quando addormenta la piccola il cellulare lo ha vicino a lei o fuori dalla stanza? Alla maggior parte dei bambini piace stare in braccio. L'mportante è che quando la mette a letto crei un rito, sempre lo stesso. Cerchi di ridurre gli stimoli di giorno. Quando fa la cacca la fa dura? Le può dare ogni tanto una tisana di finocchio. Con i semi di finocchio può fare una tisana leggera e le dà un cucchiaino in giornata. Cordiali saluti
domanda: sonno
Buongiorno, sono mamma di un bimbo di 5 mesi e mezzo, gravidanza normodecorsa, Parto spontaneo. Appena nato è stato subito attaccato al seno subito dopo il clumpaggio del cordone, con suzione valida. Pratico allattamento materno esclusivo a richiesta. Il piccolo però dorme poco di giorno (4-5 sonnellini di massimo 30-45 minuti interrotti cercando con mani e bocca il seno, se capita di addormentarci vicini dorme anche un'ora e mezza) e di notte non ha mai smesso di svegliarsi ogni tre ore. Da un mese e mezzo si sveglia anche ogni ora cercando il seno per poi riaddormentarsi dopo poche ciucciate o si gira a pancia in giù ed inizia a piangere. Non prende ciuccio e sta poco/niente in culla, sdraietta, passeggino e di notte se prima stava nella next to me adesso quando lo rimetto spesso si sveglia e piange volendo restare a contatto col seno e inizia a piangere nel sonno cercando ogni 1,2 massimo 3 ore il seno. Già sono spuntati gli incisivi inferiori, è molto curioso e vivace, rotola e striscia/inizia a stare seduto con appoggio, pesa 7,7 kg con solo il mio latte ed è lungo 65 cm. A breve inizierò con la frutta e lo svezzamento causa rientro a lavoro. Ho provato anche a tirare il latte ma dato da altri in brevi mie assenze lo prende, di notte a volte lo accetta ma spesso lo rifiuta volendo il seno. Consigli per rendere un po' meno pesanti queste notti e "rassicurarlo" senza bisogno del seno. Ho provato a dare una routine, bagnetto/nanna, massaggi, ninne nanne, favole, ciucci.
risponde...
Buongiorno Claudia, quando inizia la dentizione hanno dolore di notte per cui si attaccano frequentemente in quanto la suzione diminuisce il dolore e il latte materno contiene delle sostanze antidolorifiche. La invito a vedere le cose in maniera positiva ricordando che possono esserci dei periodi più faticosi ma che non durano a lungo. Cordiali saluti
domanda: sonno
Buonasera, sono mamma di una bambina di 9 mesi. Mia figlia si addormenta solo al seno ma devo riprendere a lavoro e nn posso più farla addormentare io. Ho provato a toglierlo ma non dorme, diventa nervosa, cerca la tetta e piange disperata anche per un’ora fino a sfinirsi...è normale?
risponde...
Buongiorno, lei può tranquillamente farla addormentare al seno, mentre quando lei non c'è si addormenterà con la babysitter o con il papà. Deve avere fiducia nella piccola che sarà capace di addormentarsi quando lei è assente. Cordiali saluti
domanda: sonno
Buongiorno dottoressa. Sono mamma di Giorgia, bimba di quasi 5 mesi nata a 37 settimane 2840 g e 50 cm, ora 6500 g e alta 68. Gravidanza nn fisiologica con iperemesi colica renale e biliare più colecistite. Ricoverata 2 volte. Parto traumatico e lungo la piccola aveva un giro di cordone intorno al collo ed estratta con kiwi. Non è mai stata una dormigliona ma ultimanente di notte si sveglia più di prima e cerca il seno, se la stacco piange. Il pediatra dice di allattarla ad orari fissi cosicché la mammella si riempie e nn ciuccia aria. Lui reputa i risvegli causa dell'aria in pancia in più mi ha prescritto un integratore a base di camomilla passiflora e melissa da dare alla bimba mattina e sera. Io sn in crisi perché nn riesco a riposare ed ho paura le manchi latte o altro nn so. Come posso aiutare la mia piccolina a dormire serenamente
risponde...
Buonsera Laura, grazie della domanda. Innanzitutto le consiglio di andare da un osteopata con la piccola se non lo ha già fatto perchè dopo un parto difficille con il Kiwi si creao tensioni alla nuca che possono dare fastidio alla piccola. Il sonno del bambino è diverso da quello dell'adulto. Per lasciarsi andare al sonno hanno bisogno di tanta fiducia. Il latte materno è più che nutrimento, tramite la suzione il bambino si rilassa, se ha dolore con la suzione ne sente di meno inoltre il latte materno è anche un potente antidolorifico. In questa fascia di età incomincia spesso la dentizione e di notte hanno dolore. In questo periodo fa caldo e il latte materno tranquilliza la sete. La invito di avere fiducia: la piccola aumenterà le ore di sonno. Dalla mia espierenza non consiglio di dare degli orari nell'allattamento. Le gocce può prenderle lei, la piccola le riceverà tramite il suo latte. Dal seno non prende aria. Quando piangono inalano aria ed è questo che produce l'aria in pancia. La piccola sente la sua paura e preoccupazione. Il pianto è la communicazione della piccola. Lei sa di cosa ha bisogno la sua piccola: vuole genitori sicuri che la accettano così come è. La cosa importante è lei e i suoi bisogni. Cosa fa per lei, per riprendere energia? Quanto aiuto ha per riposarsi? Lei mamma deve pensare a soddisfare il suo bisogno per primo e dopo per gli altri. Se lei è soddisfatta lo sarà anche la piccola. Mi risponda a queste domande così le potrò dare altri suggerimenti. Cordiali saluti
domanda: sonno
Salve dottoressa sono la mamma di un bimbo di 7 mesi e mezzo nato prematuro di un mese ma che, a detta della pediatra, si è messo a pari sia come peso che come sviluppo neurologico alla sua età cronologica. Faccio allattamento a richiesta con gioia e, nonostante l’indicazione di svezzarlo ai 5 mesi, ho preferito attendere anche perché il bambino non dimostrava ancora interesse. Adesso mangia pappe che gli cucino io in base a quello che mangiamo noi e la sera fa degli assaggi di tutto. Prosegue a rilento forse ma sono serena che imparerà con gioia e con i suoi tempi. Per l’ addormentamento ho invece un po’ più di pensieri.. Dopo un inizio di allattamento difficile sono riuscita ad eliminare del tutto il latte artificiale in favore del seno e ci siamo abituati a dormire a letto insieme anche col papà . Il bimbo è sereno, non piange quasi mai ed il nostro rapporto devo dire che è bellissimo. La notte si sveglia ancora per attaccarsi ma anche io mi riaddormento in breve. La mia preoccupazione è però legata al fatto che tornerò a lavoro a settembre e lui inizierà il nido. Vorrei che per allora riuscisse ad addormentarsi da solo e senza seno così da non avere anche quella novità oltre a quella del distacco. Come posso fare? Fino ad ora ho sempre seguito lui senza forzarlo, considerando anche che ho avuto il tempo di farlo. Ma adesso mi chiedo se devo continuare così o devo cominciare ad abituarlo ad addormentarsi senza seno e nel suo lettino così da non rischiare di dargli troppe brutte sorprese e cambiamenti a settembre .. Grazie per aver letto tutto il mio racconto e grazie in anticipo per dedicarci una risposta di supporto e conforto. Un saluto , Laura
risponde...
Buonasera, grazie della domanda. Il bambino ha bisogno di essere accompagnato nel sonno. Quando non l'allattera piú gli leggerá una storia. I riti sono importanti, danno sicurezza. Il bambino ci fa capire da solo quando è pronto per dormire. Ogni bambino è diverso, unico e speciale. Non esiste una etá specifica nella quale deve dormire da solo. Sarà quando è pronto. Mi ha scritto che a settembre andrà all'asilo nido. Adesso in questo momento è così, lei lo allatta e quando si addormenta dorme accanto a lei o nel lettino vicino a lei. Quando andrà all'asilo si addormenterà come gli altri bambini e quando sarà a casa lo allatterà e dormirà vicino a lei. Se per lei va bene. Senza stress. I bambini hanno bisogno di tanto tatto e contatto per sentirsi sicuri e acquisire autostima. Fino settembre il bambino farà tanti progressi. In estate potrebbe lentamente abituarlo a non dargli il seno quando lo mette a dormire nel pomeriggio. Può provare e vedere se lo accetta. Abbia fiducia nel piccolo. Quando lo porterà all'asilo ci sarà un periodo di inserimento dove lei potrà essere presente. Così si addatterà più facilmente alla nuova situazione. Ascolti il suo cuore: lei mamma sa cosa fa bene e quando il bimbo è pronto per un nuovo passo. Lei è l'esperta per il suo piccolo. Non si lasci deviare degli opinioni dei altri. CORDIALI SALUTI. Se ha bisogno di altri informazioni mi scriva pure.
domanda: sonno
Buongiorno dottoressa, ho un bimbo di dieci mesi che allatto ancora al seno, purtroppo la notte sta diventando insostenibile perché non fa più di un'ora di sonno continuativa. Dorme con me nel lettone ma sta la maggior parte del tempo attaccato al seno, se non sono veloce ad attaccarlo quando inizia a svegliarsi è capace di stare sveglio per ore. Non so più cosa fare e la pediatra mi ha consigliato di togliere il seno la notte facendolo dormire col papà. Io però non me la sento perché so che piangerebbe molto... attendo un suo consiglio. Grazie mille
risponde...
Buongiorno, sicuramente la notte è molto impegnativo. Quanto tempo di giorno siete insieme per fare le coccole? Di notte il seno per il piccolo é contatto è stare con la mamma e sentirsi sicuro e tranquillo, gli da fiducia. Quale è la sua paura? Quando il piccolo di notte vuole attaccarsi in continuo lei come si sente? Forse gli stanno spuntando dei dentini e ha dolore. La suzione aumenta la tolleranza della soglia del dolore. Il latte materno contiene delle sostanze con effetto antidolorifico. Lei quando puó fare nella giornata una pausa per se, per riprendere energia per se stessa? Mi può rispondere a queste domande. Per darle altri consigli. Cordiali saluti
domanda: sonno
Buongiorno, il mio bambino ha 4 mesi, pesa 7,800 kg ed è alto 66 cm, allattato esclusivamente al seno, purtroppo non riesce ad addormentarsi da solo e quindi solo al seno o cullato per km in giro per casa.. ho provato a fare il pick up put down di Tracy Hogg per due settimane ma piange sempre come un pazzo, ho provato a stargli vicina appena sbadiglia metterlo nel lettino ma lui gioca si agita e continua a sbadigliare, stropicciarsi gli occhietti ma niente sempre sveglio.. ho provato anche la melatonina ma nulla! Cosa devo fare, continuare ad addormentarlo col seno perché non trovo alternativa.. aiuto! Grazie mille! Saluti
risponde...
Buongiorno, il bambino ha bisogno di essere accompagnato a letto con dei riti. A 4 mesi il bambino è piccolo e ha bisogno per lasciarsi andare nel sonno di sicurezza e fiducia. Senza troppe aspettative vedrà che con il tempo si addormenterà da solo, ma ogni bambino è diverso. Se non vuole più allattare per addormentarlo, gli può raccontare un storia, sempre la stessa storia. Quando lo mette a letto respira profondamente in pancia 6-10 respiri profondi. E provi a trasmettere fiducia al piccolo. Si immagini il suo cuore e dal suo cuore che esce un filo e questo filo raggiunge il cuore del piccolo. Il bambino ha bisogno del contatto dell'adulto per sentirsi sicuro. Quanto coccole e quanto lo tenete in braccio durante giorno? Potrebbe anche il papà accompagnare il piccolo a letto o lei lo l'allatta e dopo il papà racconta la storia. Lasciare piangere è un enorme stress per il piccolo perchè significa che la sua voce non viene ascoltata e perde fiducia che spesso causa difficoltà ad addormentarsi. Mi ripeto è un bisogno di essere accompagnati. Il bambino percepisce la sua aspettativa e la sua ansia: adesso devi dormire. Ascolti il suo cuore e il bambino non le altre opinioni. Ogni bambino e ogni mamma sono diversi, lei sa di cosa ha bisogno il suo piccolo. Quando lei era piccola e non dormiva, di cosa aveva paura e chi desiderava vicino?
domanda: sonno
Ho un bimbo di 13 mesi che da sempre purtroppo ha numerosi risvegli notturni , sono medico e ho dovuto riprendere il lavoro in ospedale pertanto questa situazione è davvero stressante e distruttiva per la mia salute. Il mio piccolo si sveglia e vuole ciucciare ogni ora , io vorrei continuare l 'allattamento al mattino e alla sera prima dell 'addormentamento .. ma di notte vorrei poter riposare qualche ora . In questo modo diventa impossibile continuare l allattamento mi sto esaurendo. Abbiamo provato ogni cosa il bimbo dorme nella ns camera da sempre, non ha mai voluto il succhiotto nè il biberon ...Di giorno va all asilo nido sempre con entusiasmo e serenamente ma quando mi vede dopo l 'asilo è famelico vuole immediatamente il seno e talvolta vuole stare attaccato a me per delle ore (se non riesco a distrarlo con altro ma non è semplice ) sono preoccupata e stanchissima . Abbiamo provato ogni cosa , mio marito di notte si sostituisce a me e lo culla, prende in braccio, consola ma esausto spesso me lo porge per allattarlo , unica possibilita di tranquillizzarlo . Mi spiace farlo pingere e soffro tanto per questa cosa ... cosa ho sbagliato ? purtroppo non posso lasciare il lavoro .
risponde...
Buonasera, percepisco la sua stanchezza. Stando di giorno all'asilo nido, quando la vede vuole subito il seno. Il latte materno è di piú, non è solo nutrimento, da consolazione e rilassamento. Il piccolo in quel momento ha la mamma per se solo. Lui recupera le coccole stando al seno. I risvegli notturni sono impegnativi e stancanti per lei. La invito ad avere fiducia nel bambino, lui riuscirà ad addormentarsi di nuovo senza il seno. Quando lo mette a letto lei sa già come andrà la notte. Lei si aspetta dal piccolo che dorma di piú. Il piccolo lo percepisce e sente la sua tensione. Importante che lei sia chiara con il piccolo, lo l'allatta prima di dormire e verso la mattina. 3-4 volte decida Lei. Quando lo mette a letto, prima faccia dei respiri profondi in pancia e poi si immagini una luce bianca intorno al piccolo e il suo cuore e dal suo cuore un filoche esce e raggiunge il piccolo. Questo dà fiducia e sicurezza a lei e al piccolo. Se si sveglua di notte il piccolo lo metta con la sua schiena verso la sua pancia e respiri di pancia. Il movimento della sua pancia verso la schiena del piccolo lo rilassa e lo rassicura. Abbia fiducia e vedrà che si riarddormenta. La invito ad avere fiducia in lei stessa e nel suo bambino. Lei come mamma fa quello che riesce a fare. Il suo bisogno in questo momento è di dormire di piú per recuperare energia. Quanto aiuto ha in casa per riprendersi? La cosa più importante sono i suoi bisogni: mangiare, bere e prendere una piccola pausa. Solo così riuscirà a ricaricarsi di energia per affrontare la giornata. Il piccolo percepisce la sua stanchezza. Se ha bisogno faccio anche consulenza Skype. CORDIALI SALUTI
domanda: sonno
Buongiorno dott. Sono la mamma di una bimba di 4 mesi compiuti oggi... ieri notte ha dormito pochissimo... l attaccavo e poi si riaddormentava x poi risvegliarsi e cercare il seno.... cosa puo essere? Di solito e una bimba che la notte dorme tranquilla senza svegliarsi.... grazie
risponde...
Buongiorno, è normale che i bambini abbiano più risvegli di notte e si attacchino al seno, dormono e si risvegliano. Sopratutto quando incomincia la dentizione, hanno risvegli frequenti, e cercano il seno perchè il latte materno è un potente antidolorifico. Succhiando passa il dolore. Saluti
Calendario
consulenze
19
novembre
martedì
Hotel Crivi's Milano  
20
novembre
mercoledì
Hotel Crivi's Milano  

per prenotare una consulenza puoi chiamare al +39 3383679491 oppure prenotare on line

prenota una consulenza




 
MAPPA DEL SITO      
Bonding domande frequenti Monika Stablum
Allattamento farmaci in allattamento L' esperto risponde  
Pianto   I percentili  
Sonno     Arturo Giustardi
    L' esperto risponde
     
SEDE
AICIP Bolzano
via dei vigneti 34,
Bressanone (BZ)

Privacy Policy
+39 3383679491



monikastablum@yahoo.it
visitatore numero: 569731

sito aggiornato a:
mercoledì 25 settembre 2019


Realizzazione: STUDIO C