allattamentoalseno.it
Occuparsi di neonati e di bambini
non è un lavoro per una persona singola.

Se il lavoro deve essere fatto bene e
se si vuole che la persona che primariamente si occupa del bambino
non sia troppo esausta,
chi fornisce le cure deve a sua
volta ricevere molta assistenza.
Home » I percentili

Il "peso e l'altezza" dei bambini possono essere confrontati con curve di riferimento chiamate Tanner-Whitehouse. Queste curve identificano delle linee (percentili) che definiscono il range considerato normale e accettabile a seconda dell'età e rappresentano l'andamento medio della crescita corporea nella fase evolutiva (infanzia e adolescenza) e sono adattati alla nostra popolazione. Vengono periodicamente rinnovati e aggiornati, da apposite commissioni di esperti ricercatori. Sono realizzati controllando il peso e l'altezza di migliaia di bambini di età diverse e poi dividendo le misure ottenute in modo che una proporzione definita dei bambini campione viene a trovarsi sopra e sotto un definito centile.L'utilità di queste curve è quella di evidenziare eventuali differenze che possono far ipotizzare (e quindi consigliare di eseguire una visita presso un medico curante) obesità, mancanza di crescita ossea o bassa statura.

La velocità e l'entità della crescita non dipendono solo da fattori alimentari ma anche da fattori costituzionali-genetici-ormonali e affettivi che sono indipendenti dal cibo che il piccolo assume. In linea di massima vengono considerati perfettamente normali bambini che crescono tra il 25° e il 75° percentile ma non vuol dire che quelli che crescono su curve superiori o inferiori siano anormali o malati.

La crescita corporea non è un processo sempre uguale, ma segue un percorso abbastanza comune e si può tenere sotto controllo.

Nel primo anno di vita è il peso il dato più importante per tenere sotto controllo la crescita di un bimbo, mentre successivamente diventa più importante seguire le variazioni dell'altezza.

Dopo il calo ponderale neonatale (fisiologico se entro il 10% del peso alla nascita) il bambino sano comincia a crescere di circa 200 grammi alla settimana per i primi 3 mesi. Un neonato che cresce di almeno 150 grammi alla settimana o più ha una crescita corretta. Successivamente, anche contando alcune differenze individuali, il bambino raddoppia il peso della nascita a 5 mesi e lo triplica all'anno.

Dopo l'anno, ma soprattutto dopo i due anni, la statura è uno dei più fedeli indici di buona salute.

Se volete seguire il percorso di crescita del vostro bambino utilizzando questi grafici della crescita, inserite nel modo più preciso possibile il suo peso e la sua lunghezza alla nascita. Poi, ogni due o tre mesi, rilevate il peso e la lunghezza del momento, trovate l'età in fondo al diagramma e l'altezza o il peso lungo il lato sinistro e segnate il punto dove i due dati si incontrano. In generale scoprirete che per un lungo periodo la curva del vostro bambino non sarà più ripida e nemmeno più piatta di quelle qui riportate. Se, al contrario, la curva di accrescimento del vostro bambino risulta di forma molto diversa, sarà utile riportare i dati al vostro medico.

Calcola i percentili di crescita

Modulo per il calcolo dei percentili
Inserisci i tuoi dati
Sesso
Età: (mesi)
Peso: (Kg)
Altezza: (cm)
Circonferenza cranica: (cm)
 

Risultati
Percentile altezza per età:
Percentile peso per età:
Percentile altezza per peso:
Percentile circonferenza cranica:
norma: 25°-75°  

NOTE

  • Se i piccoli crescono armonicamente sulla loro curva, con un percorso che segue una di quelle rappresentate nel grafici, non c'è da preoccuparsi.
  • Non devono esserci preoccupazioni nemmeno per i piccoli che mostrano valori fuori della norma (sotto il 25° o sopra il 75°), se il vostro Pediatra vi ha assicurato che non ci siano condizioni di rischio (metaboliche od ormonali di eccesso o carenza), o patologie vere e proprie che possano aver influenzato la crescita in un senso o nell'altro. La situazione più comune è che abbia semplicemente ereditato dai genitori la piccola o grande statura.
  • Maggiore attenzione, ma senza allarmarsi, si deve avere quando i piccoli all'improvviso cambiano il loro percorso di crescita e si "spostano" da una curva all'altra. Consultate il vostro Pediatra che individuerà le cause che potrebbero interferire con la crescita, rallentandola o accellerandola. Nella maggior parte dei casi le "interferenze" sono di tipo semplice e non necessariamente legate a patologie.
 
MAPPA DEL SITO      
Bonding domande frequenti Monika Stablum
Allattamento farmaci in allattamento L' esperto risponde  
Pianto   I percentili  
Sonno     Arturo Giustardi
    L' esperto risponde
     
SEDE


AICIP Bolzano
via dei vigneti 34,
Bressanone (BZ)
+39 3383679491



monikastablum@yahoo.it
visitatore numero: 337966

sito aggiornato al 15 settembre 2017


Realizzazione: STUDIO C