allattamentoalseno.it
Occuparsi di neonati e di bambini
non è un lavoro per una persona singola.

Se il lavoro deve essere fatto bene e
se si vuole che la persona che primariamente si occupa del bambino
non sia troppo esausta,
chi fornisce le cure deve a sua
volta ricevere molta assistenza.
Home » farmaci in allattamento

Troppo spesso se una mamma che allatta deve assumere un farmaco, le viene detto che questo è incompatibile con l'allattamento perché "passa nel latte". Questo porta a due situazioni: se la madre ha un disturbo lieve, rinuncia a curarsi o rinvia la cura per timore di nuocere al bambino. Se la cura invece non può essere rinviata, la madre interrompe l'allattamento. Nella stragrande maggioranza dei casi ci si può tranquillamente curare senza sospendere l'allattamento.

COME CONSULTARE LE TABELLE: Puoi cliccare sui titoli per visualizzare o nascondere la relativa tabella dove viene riportato anche un giudizio nell'uso in allattamento e sui possibili effetti collaterali.

  • argomenti correlati
  • La cannabis e l'allattamento

    La cannabis è un farmaco derivato dalla pianta di canapa, Cannabis sativa, utilizzato sia come droga o medicina. Si tratta di una sostanza diffusa e illegale, in genere fumata per le sue proprietà allucinogene. Poco si sa circa gli effetti negativi sull'allattamento al seno a causa della mancanza di studi in donne che allattano. Il principio attivo della cannabis è il delta 9 tetraidrocannabinolo (THC). Alcuni studi concludono che potrebbe ridurre lo sviluppo motorio del bambino ad un anno di età. Pertanto, l'uso di cannabis e l'abuso di altre droghe come l'alcol, il tabacco, o la cocaina deve essere controindicato durante l'allattamento. Le madri che fanno uso di cannabis devono interrompere l'allattamento, o chiedere assistenza medica per fermare il consumo di cannabis, al fine di fornire al loro bambino tutti i benefici del latte materno.

  • notizie utili
  • Per le informazioni sull'uso dei farmaci in gravidanza è attivo presso l'U.O. Tossicologia Clinica-Centro Anti Veleni Ospedali Riuniti di Bergamo il seguente numero verde: 800 88 3300

    Si tratta di un sistema di banche-dati di argomento tossicologico, fattuali e bibliografiche, reso disponibile gratuitamente dalla National Library of Medicine. Permette di ricercare dati tossicologici, dati di letteratura, schede informative e tecniche su farmaci e particolari agenti chimici.
    L'Agenzia Italiana del Farmaco è l'autorità nazionale competente per l'attività regolatoria dei farmaci in Italia. Nel sito è possibile trovare molte risposte alle vs. domande.

     
    MAPPA DEL SITO      
    Bonding domande frequenti Monika Stablum
    Allattamento farmaci in allattamento L' esperto risponde  
    Pianto   I percentili  
    Sonno     Arturo Giustardi
        L' esperto risponde
         
    SEDE


    AICIP Bolzano
    via dei vigneti 34,
    Bressanone (BZ)
    +39 3383679491



    monikastablum@yahoo.it
    visitatore numero: 337974

    sito aggiornato al 15 settembre 2017


    Realizzazione: STUDIO C

    argomenti correlati

    La cannabis e l'allattamento


    La cannabis è un farmaco derivato dalla pianta di canapa, Cannabis sativa, utilizzato sia come droga o medicina. Si tratta di una sostanza diffusa e illegale, in genere fumata per le sue proprietà allucinogene. Poco si sa circa gli effetti negativi sull'allattamento al seno a causa della mancanza di studi in donne che allattano. Il principio attivo della cannabis è il delta 9 tetraidrocannabinolo (THC). Alcuni studi concludono che potrebbe ridurre lo sviluppo motorio del bambino ad un anno di età. Pertanto, l'uso di cannabis e l'abuso di altre droghe come l'alcol, il tabacco, o la cocaina deve essere controindicato durante l'allattamento. Le madri che fanno uso di cannabis devono interrompere l'allattamento, o chiedere assistenza medica per fermare il consumo di cannabis, al fine di fornire al loro bambino tutti i benefici del latte materno.
    NOTIZIE e LINK UTILI

    Per le informazioni sull'uso dei farmaci in gravidanza è attivo presso l'U.O. Tossicologia Clinica-Centro Anti Veleni Ospedali Riuniti di Bergamo il seguente numero verde: 800 88 3300

    Si tratta di un sistema di banche-dati di argomento tossicologico, fattuali e bibliografiche, reso disponibile gratuitamente dalla National Library of Medicine. Permette di ricercare dati tossicologici, dati di letteratura, schede informative e tecniche su farmaci e particolari agenti chimici.


    L’Agenzia Italiana del Farmaco è l’autorità nazionale competente per l’attività regolatoria dei farmaci in Italia. Nel sito è possibile trovare molte risposte alle vs. domande.